Consultazioni chiuse

Presidenza del Consiglio dei Ministri: Italia Digitale
Conclusa il 20 dicembre 2014
La Presidenza del Consiglio dei Ministri, anche nell’ambito dell’Accordo di Partenariato con la Commissione Europea per la programmazione delle risorse 2014-2020, insieme al Ministero dello Sviluppo Economico, all’Agenzia per l’Italia Digitale e all’Agenzia per la Coesione ha predisposto i nuovi piani nazionali «Piano nazionale Banda Ultra Larga» e «Crescita Digitale» per  l’obiettivo tematico 2 Agenda Digitale (Supporto alla infrastrutturazione per la banda ultra larga e potenziamento dei servizi ICT a cittadini e imprese).
Dipartimento della Funzione Pubblica: Secondo Piano d'Azione OGP
Conclusa il 21 novembre 2014
Il  2° Piano d’azione OGP è il risultato di un processo di collaborazione e partecipazione che vede i rappresentanti del Dipartimento della funzione pubblica, dell’Agenzia per l’Italia digitale (AgID) e dell’Autorità nazionale anticorruzione (A.N.AC) confrontarsi e lavorare con i rappresentanti della società civile per l’elaborazione e la stesura del documento.
Ministero dei Beni Culturali: Piano Strategico per la Digitalizzazione del Turismo
Conclusa il 10 ottobre 2014
Il Laboratorio per il Turismo Digitale del Mibact ha avuto l'incarico di definire in sei mesi le linee guida della strategia digitale per il turismo e ha deciso di farlo con un processo partecipato. Durante la Fiera Internazionale B2B del Turismo, nei giorni 9 e 10 ottobre 2014, si è svolta la consultazione online e onsite sulla bozza dei documenti per ascoltare commenti, proposte e integrazioni da parte di chiunque volesse contribuire a costruire la nuova strategia digitale del turismo italiano.
Presidenza del Consiglio dei Ministri: Codice di comportamento dipendenti PCM
Conclusa il 20 agosto 2014
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha predisposto una bozza del Codice di comportamento dei dipendenti in conformità all’articolo 54, comma 5, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ad integrazione e specificazione del Codice generale, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62, ed ha invitato tutti gli interessati a formulare proposte ed osservazioni sulla bozza del Codice come previsto dalle linee-guida CiVIT-ANAC con delibera n. 75/2013 del 24 ottobre 2013.
Dipartimento della Funzione Pubblica: OGP Award 2014
Conclusa il 28 maggio 2014
Gli Open Government Awards sono dedicati ogni anno ad un tema differente. Per il 2014, anno inaugurale del premio, è stato scelto un tema cardine e di particolare importanza per l'OGP: il coinvolgimento dei cittadini. Il Dipartimento della funzione pubblica, d'intesa con le amministrazioni che hanno collaborato alla partecipazione dell'Italia all'OGP, ha deciso di candidare una iniziativa nazionale; per questo ha selezionato quattro best practices e ha chiesto alla Società Civile di esprimere una preferenza. OpenCoesione è risultata l'esperienza di open government più votata. L'Italia, attraverso questa candidatura, ha ottenuto il 4° posto negli OGP Awards 2014.
AgID: linee guida per le Competenze Digitali
Conclusa il 12 maggio 2014
Si è conclusa il 12 maggio la Consultazione pubblica sulle Linee Guida per le Competenze Digitali.
Regione Siciliana: istituzione dei liberi Consorzi di Comuni e Città Metropolitane
Conclusa il 15 gennaio 2014
La Regione Siciliana ha avviato due consultazioni pubbliche online sulla Riforma degli enti locali: i) consultazione sul DDL "Città metropolitane"; ii) consultazione sul DDL "Liberi consorzi di comuni". La consultazione si sviluppa in due fasi: la prima fase, della durata di due settimane, è aperta da venerdì 7 dicembre a venerdì 20 dicembre 2013; la seconda fase inizierà lunedì 23 dicembre e avrà termine entro il 15 gennaio 2014. Gli utenti possono commentare liberamente i testi dei due disegni di legge. Tutti i commenti raccolti saranno analizzati da un team di esperti che avrà il compito di selezionarli e aggregarli in un primo Report intermedio, che verrà reso pubblico. Al primo Report farà seguito la pubblicazione di un Report di approfondimento finale.
Le 100 procedure più complicate da semplificare
Conclusa il 15 dicembre 2013
La consultazione "Le 100 procedure più complicate da semplificare" è stata lanciata dal Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione, in collaborazione con l'Anci, la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e l'UPI, per individuare le procedure e gli adempimenti più onerosi che gravano sulle imprese e sui cittadini sui quali è necessario intervenire. Cittadini e imprese possono partecipare al processo di semplificazione raccontando le proprie esperienze e suggerendo le proprie idee per rendere più snello il rapporto con la pubblica amministrazione.
Destinazione Italia
Conclusa il 9 dicembre 2013
Oggetto della consultazione è il documento “Destinazione Italia” adottato il 19 settembre 2013 dal Governo su iniziativa del Presidente del Consiglio, del Ministro degli Affari Esteri, del Ministro dello Sviluppo economico. Il documento consiste di una parte introduttiva, un elenco di provvedimenti già adottati dal Governo, e un insieme di 50 misure relative a rendere più efficaci gli investimenti, attrarre gli investimenti verso il meglio dell’Italia, investire nelle persone e promuovere l’Italia nel mondo.
Documento di autovalutazione Action Plan OGP Italia 2012
Conclusa il 24 ottobre 2013
Il Dipartimento della funzione pubblica, in coordinamento con i Ministeri e gli enti pubblici al centro del programma di cambiamento amministrativo ha presentato nell’aprile del 2012 un Action Plan nel quadro esercizio dell’Open Government Partnership al fine di condividere con i partner internazionali uno scambio di informazioni e avviare un duraturo processo di aggiornamento reciproco sulle rispettive politiche nell’ambito della trasparenza e apertura della PA. L’Italia, così come richiesto a tutti i Paesi che hanno aderito all’OGP, ha redatto il proprio documento di Autovalutazione dell’Action Plan e lo ha messo in consultiamone pubblica online per un periodo di due settimane al fine di poter prendere in considerazione l’input pubblico in merito all’attuazione del Piano d’azione, così come previsto dall’Open Government Declaration.
Consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali
Conclusa l'8 ottobre 2013
La Consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali, che si è svolta dall’8 luglio all’8 ottobre 2013, ha rappresentato  un’importante occasione per partecipare al processo di riforma e fornire indicazioni preziose per i lavori istituzionali. I risultati sono contenuti in un rapporto pubblicato online.
Linee guida dei CED
Conclusa il 16 settembre 2013
L’Agenzia per l’Italia Digitale apre la consultazione pubblica sui risultati del censimento effettuato e sulle linee guida per la razionalizzazione dell’infrastruttura digitale della pubblica amministrazione ai sensi del comma 4 dell’articolo 33-septies del decreto legge 18 ottobre 2012 n. 179 convertito nella Legge n. 221/2012, come modificato dall’art. 16 del decreto legge 21 giugno 2013 n. 69. Il censimento è stato condotto da AgID in collaborazione con la Fondazione Ugo Bordoni, in virtù della Convenzione quadro del 14 maggio 2013, e ha riguardato 839 Centri Elaborazione Dati - più noti sotto il nome di “data center” - di tutta la Pubblica Amministrazione Centrale, le Regioni, le Province e i Comuni con una popolazione superiore ai diecimila abitanti.
La nuova disciplina in materia di impatto della regolazione
Conclusa il 31 maggio 2013
Il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi (DAGL) della Presidenza del Consiglio dei Ministri sottopone a consultazione pubblica i principali contenuti del nuovo regolamento relativo alle analisi cui sono sottoposti gli atti normativi del Governo al fine di valutarne gli effetti sui destinatari (cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni).
Open Government Partnership - Italia
Conclusa il 30 marzo 2013
In occasione del 3° meeting europeo dell’Open Government Partnership (OGP) che si è tenuto a Roma il 10 dicembre 2012, il Dipartimento della funzione pubblica ha aperto uno spazio di confronto pubblico dove  proporre nuove idee, votare le idee esistenti o aggiungere commenti utili ad arricchire il dibatto sulle tre dimensioni dell’Open Government: trasparenza, partecipazione e collaborazione. Le idee raccolte saranno presentate nel corso dell’incontro europeo e forniranno degli spunti per stimolare il confronto.
SemplificaPA. Libera le Risorse
Conclusa il 18 dicembre 2012
L'esperienza di chi opera quotidianamente nelle amministrazioni pubbliche è essenziale per rendere la PA più moderna, semplice ed efficiente, al servizio dei cittadini e delle imprese. Il tuo contributo di idee e di esperienze ci aiuta a individuare: i)gli adempimenti obsoleti (derivanti ad esempio da disposizioni non più corrispondenti all'attuale realtà amministrativa, sociale e tecnologica); ii) le duplicazioni e le procedure farraginose o sproporzionate rispetto al contesto e non necessarie a tutelare gli interessi pubblici.
Consultazione pubblica sui principi fondamentali di Internet
Conclusa il 1 novembre 2012
Promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) questa consultazione intende raccogliere i contributi dei cittadini sul tema della governance di Internet al fine di arricchire e migliorare il documento che riassume la posizione italiana sui principi fondamentali di Internet in vista del prossimo Internet Governance Forum (IGF). Il Miur invita tutti i “portatori di interesse” ("stakeholder") a contribuire al dibattito su cinque temi fondamentali legati ad Internet: principi generali, cittadinanza in rete, consumatori e utenti della rete, produzione e circolazione dei contenuti e sicurezza in rete.
Ideario dell'Agenda Digitale Italiana
Conclusa il 24 maggio 2012
L'Agenda Digitale è stata presentata dalla Commissione Europea nel maggio 2010 con lo scopo di sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC o ICT) per favorire l'innovazione, la crescita economica e la competitività. L'obiettivo principale dell'Agenda è ottenere vantaggi socio-economici sostenibili grazie a un mercato digitale unico basato su Internet veloce e superveloce e su applicazioni interoperabili. L'Italia, come ogni Paese membro, deve analizzare il contesto nazionale per elaborare una propria strategia di recepimento dell'Agenda digitale, individuando le priorità e le modalità di intervento. Attraverso l’Ideario dell’Agenda digitale italiana possono essere inviate idee, proposte e commenti ai gruppi di lavoro dell'Agenda Digitale Italiana e votare o commentare le idee già lanciate da altri cittadini.
Consultazione pubblica sul valore legale del titolo di studio
Conclusa il 24 aprile 2012
La consultazione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) si concentra sul valore legale del titolo di studio per accesso alle professioni e al pubblico impiego e si rivolge ai singoli cittadini che operano nei settori dell’istruzione, della formazione, delle professioni e, più in generale, nel mondo del lavoro, pubblico e privato.